Consegnate cinque borse di studio in ricordo della professoressa Zumaglini

Come da consuetudine, anche quest’anno, l’Istituto Comprensivo di Valle Mosso-Pettinengo e, più precisamente, presso la scuola secondaria di primo grado di Pettinengo, si è svolta l’annuale consegna delle borse di studio in ricordo della professoressa Alessandra Giorgini Zumaglini. Continua a leggere “Consegnate cinque borse di studio in ricordo della professoressa Zumaglini”

Respiro della Natura a scuola (di Saulè Karpseitova)

È una mattina insolita per l’Istituto Eugenio Bona di Biella: i ragazzi sono in abbigliamento morbido con i tappetini che spuntano dagli zainetti… Continua a leggere “Respiro della Natura a scuola (di Saulè Karpseitova)”

“Le idee non si rifiutano, germinano nella società”

Al posto del “vecchio” ospedale di Biella vedo bene un’oasi botanica gestita da istituti e scuole. Aule didattiche per i più piccoli, corsi per specializzandi e spazi dedicati alla riabilitazione. Continua a leggere ““Le idee non si rifiutano, germinano nella società””

La Scuola media “Angelo Silvio Novaro” di Masserano

Sabato 20 gennaio si è svolto l’open day alla Scuola media “Novaro” di Masserano a cui hanno partecipato numerosi futuri primini con le loro famiglie. A darne informazione è la dirigente scolastica Gabriella Badà che inoltra il commento scritto da uno studente. Continua a leggere “La Scuola media “Angelo Silvio Novaro” di Masserano”

Il primo hackathon italiano sulla montagna premia l’Istituto Eugenio Bona di Biella

Sei ragazzi della quarta P indirizzo turistico dell’Istituto Eugenio Bona di Biella hanno partecipato al primo hackathon dedicato alla montagna e allo sport organizzato in Italia, a Milano, l’11 e il 12 dicembre scorso. A darne informazione in questi giorni è la referente per la comunicazione, la professoressa Marilisa Cugini. Continua a leggere “Il primo hackathon italiano sulla montagna premia l’Istituto Eugenio Bona di Biella”

“Nessun parli”

Martedì 21 novembre all’interno della manifestazione “Nessun parli” le alunne e gli alunni della scuola Primaria e Secondaria di 1° e 2° grado (IIS Eugenio Bona Biella) sede di Mosso, si sono dedicati ad una serie di laboratori artistici e musicali con attività di produzione formativa coerente con l’innovazione digitale. Continua a leggere ““Nessun parli””

Gli studenti incontrano il mondo del lavoro

L’edizione 2017 di “Bona Up!”, promossa dall’Istituto Eugenio Bona di Biella, guarda all’innovazione e all’ecosostenibilità. Porta in classe gli attori dell’economia e dell’associazionismo, consentendo ai ragazzi di confrontarsi con il mondo del lavoro. Continua a leggere “Gli studenti incontrano il mondo del lavoro”

La scuola del fare impresa

Se #BonaHack è un esperimento per formare nuove competenze professionali, “Bona Up!” è l’iniziativa che pone la scuola a contatto con il mondo del lavoro. Due progetti un solo obiettivo per l’Istituto biellese “Eugenio Bona”: sostenere i giovani e le loro idee affinché possano contare “sulla vastità dei sogni e nella concretezza del fare impresa”. Continua a leggere “La scuola del fare impresa”

“I sogni si possono realizzare”

“La giornata dell’Eccellenza” promossa dall’istituto “Eugenio Bona” di Biella diffonde la cultura della meritocrazia e l’entusiasmo per realizzare ciò in cui si crede, premiando gli studenti con borse di studio e riconoscimenti.

La terza edizione, che si è svolta il 29 settembre nell’auditorium di Città Studi a Biella, ha visto Vittorio Moretti e Simone Mainardi, dell’Associazione culturale “Noi del Bona”, con gli interventi della dirigente scolastica Raffaella Miori, di alcuni docenti ed ex allievi, nominare gli studenti uno ad uno, sino a convocarne centoventisette. Continua a leggere ““I sogni si possono realizzare””

Quando i suoni raccontano le immagini

I pensieri gli scendono nelle braccia, raggiungono le dita e sfiorano la tastiera per diventare parole e suoni. Vola ad ali dispiegate tracciando nuove traiettorie. Glielo si legge in faccia, anche se lui forse non lo sa. Stefano Risicato, 14 anni, di Cerrione, frequenta il primo anno del Liceo Linguistico di Biella ed è un pianista in erba. È anche cieco, questo però conta davvero poco, anzi nulla. Continua a leggere “Quando i suoni raccontano le immagini”