Vivere in montagna, “Una questione umana, ancora prima che lavorativa”

Arriviamo di mattina affrettando il passo, perché i campanacci si fanno sempre più vicini. Le protagoniste, loro, le vacche, non aspettano, mentre i cani rincorrono le manze che vorrebbero defilarsi. È un fermento che ci riporta a ciò che tutti siamo stati: allevatori, uomini di natura. Continua a leggere “Vivere in montagna, “Una questione umana, ancora prima che lavorativa””