“Il cuore antico della transumanza”

transumanza - San Giacomo 019

 

Nella transumanza batte un cuore antico che si rinnova ad ogni stagione.
In esso convivono duro lavoro e clima di festa, un gran senso pratico e un pizzico di poesia… come la nascita di un vitellino all’alba,  dalle parti di Pianezze, un’ora e mezza prima d’incontrare il pubblico di amici,  turisti e fotografi, tutti pronti a percorrere il sentiero che  da Camandona sale al Bocchetto Sessera.
E’ sempre festoso quest’ultimo tratto del percorso. Continua a leggere ““Il cuore antico della transumanza””

Tempo

 

rpt

 

Tempo per la sveglia,
tempo per la maglia
– freddo del mattino –
tempo del caffè,
tempo per scattare,
tempo per trovare tempo
per brillare
resilienti, tenaci,
tempo per sentirsi
sbagliati, incapaci
di trovare un po’ di tempo
per fermarsi in compagnia
di una rosa
e la poesia
in un attimo di tempo
senza tic e senza tac.

(Enea Grosso)

La Fata della Brughiera

117

 

Le fate dei boschi della Brughiera tra Mosso e Trivero, come tutte le fate del mondo non provavano forti emozioni come gli umani. Perciò quando un uomo o una donna violavano – anche inconsapevolmente – certe zone vietate del bosco o trasgredivano alle regole della Natura e non rispettavano gli alberi, le fate li punivano prontamente e in vari modi, a seconda della gravità del fatto. Continua a leggere “La Fata della Brughiera”

Haiku di capodanno – Oasi Zegna (San Bernardo)

217

capodanno
tra cielo e terra
inizio d’armonia

ganjistsu wo
tenchi wagoo no
hajime kana

(Masaoka Shiki *, da ‘Haiku’, a cura di Elena Dal Pra, Oscar Mondadori, 2016)

Continua a leggere “Haiku di capodanno – Oasi Zegna (San Bernardo)”

A Masserano in un giorno di neve – Fotogallery, Rongio, Via della Croce d’inverno

La chiesa della Salus Infirmorum di Masserano vista dalla frazione Rongio.

La Via della Croce – lungo la forra del Rio Bisingana tra Masserano e Curino (Biella) –  è una passeggiata adatta a tutte le stagioni. Fu pensata e realizzata da Don Luigi Longhi (1939-2007) con la collaborazione di 20 giovani artisti.
Continua a leggere “A Masserano in un giorno di neve – Fotogallery, Rongio, Via della Croce d’inverno”

Falò di Marchetto

Vigilia di Natale.
Dal cuore del Presepe Gigante di Mosso, guidata da fiaccole e candele mi ritrovo a sorpresa nell’enorme  prato che era dei miei nonni – e avrei potuto  ben immaginarlo: nella Frazione Marchetto  non sono tanti gli spazi adatti ad accogliere folla e fiamme!
Non ci sono più i ciliegi selvatici lungo la strada, né il fienile, nè il cespuglio di lamponi da cui era difficile staccarsi. Continua a leggere “Falò di Marchetto”

Baraggia d’argento

DSC05888 (1)

La baraggia è molto schiva e riservata, solo di rado si presenta nel suo abito di gala. 
Io l’ho vista una volta soltanto, in inverno, quando la galaverna copriva tutti i rami ricamandoli con finissimi fili bianco argento. Sia il cielo che il terreno erano bianchi, e ai due lati della strada – dove gli alberi si inclinavano sotto al peso del freddo – sembrava d’infilarsi in un tunnel di candore fatato che avrebbe potuto condurre a chissà quale mondo segreto, chissà a quale fiaba lontana”.
(Enea Grosso, da Fili d’amore, Ed. Fonopoli) Continua a leggere “Baraggia d’argento”