Si torna a vivere nei piccoli paesi di montagna

Basta guardarsi intorno per comprendere qual è il malessere che affligge la Valle Cervo, nel Biellese: lo spopolamento. Stando ad un censimento del 1888, i residenti erano circa 6500, oggi non arrivano al migliaio. Qualcosa però si sta muovendo, complice il richiamo ancestrale e non soltanto. Continua a leggere “Si torna a vivere nei piccoli paesi di montagna”

Una vita trascorsa al rifugio Elisabetta

Avrà scalato il Monte Bianco almeno trenta volte, per non parlare delle diverse cime del massiccio e di tante altre vette. Ora è a riposo, si fa per dire. Perché le montagne le porta nel cuore ancora prima che nello sguardo e nei ricordi. Continua a leggere “Una vita trascorsa al rifugio Elisabetta”

“Quel rifugio è la mia vita”

Il contratto scadrà a fine dicembre e poi Andrea Azzalin, il gestore del rifugio Alpe Cavanna, situato ai piedi del Mombarone in Valle Elvo, a quota 1470 metri, dovrà rendere le chiavi. Ma lui non ce la fa a rassegnarsi senza almeno provare a difendere quel luogo, che rappresenta la sua vita. Continua a leggere ““Quel rifugio è la mia vita””

Alpe Artignaga, la montagna che vive

Per una volta a pascolare non sono soltanto le vacche. Il suono dei campanacci al collo dei bovini si mescola al chiacchierio di qualche centinaio di persone, forse anche un migliaio, che scarpina alla ricerca di un pezzo di prato libero o di un po’ di ombra di una rara betulla, perché oggi, terza domenica di agosto, è giorno di festa dell’Alpe Artignaga, in Val Sessera. È un ritorno alla vita di montagna che fa breccia nel cuore. Continua a leggere “Alpe Artignaga, la montagna che vive”