Il ligam che unisce

La rassegna dei costumi tradizionali della Valmastallone prende per mano anche chi è scevro di memorie e di competenze delle genti valligiane. Continua a leggere “Il ligam che unisce”

Un libro scritto con il cuore

Quante volte vorremmo uscire dagli schemi, rimescolare le carte già date. E perché davanti ad una simile premessa un po’ il sangue gela nelle vene, come se ci avessero punto sul vivo? Perché crescere “non è riempire un contenitore di nozioni, ma è far germogliare quello che abbiamo dentro”. L’appunto arriva da una docente che nella vita quanto fra i banchi di scuola si fa esempio, di cui i giovani in fondo hanno bisogno. Continua a leggere “Un libro scritto con il cuore”

“Na fërvaja dël mè amor” (Una briciola del mio amore)

La nebbia sale verso la montagna. Piove. Sembra autunno, ma l’atmosfera rimane calda, accogliente, nel piccolo Tempio valdese di Piedicavallo, ultimo paese dell’Alta Valle Cervo, vicino a Biella, in cui il primo fine settimana di settembre la funzione si svolge in piemontese. Un’occasione che sentiamo di comunione, di vicinanza fra le persone. Un momento di cultura. Di conoscenza. Continua a leggere ““Na fërvaja dël mè amor” (Una briciola del mio amore)”

La corsa da vincere insieme

I più atletici scattano come grilli. Da un’ora buona intraprendono corsette in tutte le direzioni. Indossano scaldamuscoli per polpacci e orologi all’ultimo grido. Gli sportivi della domenica invece fanno selfie, chiacchierano. Ridono. È la “Corsa della speranza” organizzata dall’omonimo comitato pro Fondazione Edo ed Elvo Tempia di Biella la quarta domenica di settembre per sostenere la ricerca contro il cancro. Continua a leggere “La corsa da vincere insieme”

Gli orti di Paolo Pejrone

Il viale alberato, l’ingresso di Villa La Malpenga reinterpretato area per espositori, accompagna, stuzzica l’occhio e il palato, con varietà di semi, piantine rare, fiori insoliti, zucche e patate colorate, castagne, peperoncini piccanti, vasetti di confetture e salsette. L’omonima manifestazione, “Gli orti de La Malpenga”, la mostra mercato per l’orto e il frutteto d’autunno e dintorni proposta l’ultimo fine settimana di settembre a Vigliano Biellese, offre un ampio calendario anche in termini di laboratori e incontri.  Alla voce “Conversazione nel verde” è prevista l”Intervista a Paolo Pejrone”. Continua a leggere “Gli orti di Paolo Pejrone”

Possiamo farcela (se ci degniamo di leggere)

Lo sanno pure i muri come strappiamo qualche secondo in più di attenzione al dito indice, quello che non vede l’ora di scorrere sullo schermo, di passare all’argomento successivo senza permetterci di completare la lettura. Sono le faccende di cuore più o meno strampalate, di cronaca più o meno nera e di una certa politica, più più che meno, meschina. Ma a farlo notare non serve. Allora sfidiamolo (il dito), perché c’è una questione che ha davvero bisogno di noi. Continua a leggere “Possiamo farcela (se ci degniamo di leggere)”

Concerto alla San Vincenzo di Mottalciata

Sabato 8 giugno alle ore 21 si riaprono le porte della Chiesa di San Vincenzo a Mottalciata per ospitare un concerto benefico a favore della ristrutturazione della chiesa stessa, organizzato dal Comitato “Salviamo San Vincenzo”. Continua a leggere “Concerto alla San Vincenzo di Mottalciata”

L’Istituto “Gae Aulenti” di Biella premiato alla “Tre giorni per il giardino”

Nessuno se l’aspettava. Ma è arrivata la menzione per il miglior esempio di attenzione ecologica e sostenibilità ambientale. L’Istituto IIS “Gae Aulenti”, indirizzi Agrario e Alberghiero, di Biella, è stato premiato alla 28° edizione di “Tre giorni per il giardino” che si è svolta lo scorso fine settimana (dal 3 al 5 maggio) al Castello di Masino, a Caravino (To). Continua a leggere “L’Istituto “Gae Aulenti” di Biella premiato alla “Tre giorni per il giardino””

Il cane al guinzaglio, l’educazione diventa cultura

Se il cane entra sempre più nelle nostre vite con orgoglio e rispetto, non di meno dovremmo pensare a lui quando lo lasciamo libero. Senza guinzaglio. Perché se ne incontriamo di trulli trulli, ci può essere anche quello che gli gira male e ci mostra i denti. Digrigna. Come dobbiamo comportarci? Continua a leggere “Il cane al guinzaglio, l’educazione diventa cultura”

Francesca e il suo anno di volontariato ad Atene

Quando ascoltare non è subire, non è prendere per buono qualcosa di preconfezionato. Non è neppure giudicare. È allora l’occasione per farsi una visione prossima alla verità delle cose. “È un’opportunità forte” che arriva senza filtri, non quelli della tivù, non quelli dei giornali. Continua a leggere “Francesca e il suo anno di volontariato ad Atene”

L’orto di carta

Se la coltivazione della terra è l’attività umana principe, la realizzazione di un orto inteso come percorso educativo ne rappresenta l’evoluzione. Se poi la pratica della semina, della coltura, insegna il rispetto per l’ambiente e tiene lontani da un eccesso di vita virtuale, il messaggio che si veicola raggiunge un alto livello di interesse. Continua a leggere “L’orto di carta”

Gli Alpini ricordano con il cuore

Non è il solito cerimoniale. Anche se lo spirito si coglie fin da subito con quei “Ciao, mica va?” e pacca sulla spalla. Il gruppo degli Alpini di Camandona celebra l’80esimo anno di fondazione seguendo il cuore. E la decisione piace. Continua a leggere “Gli Alpini ricordano con il cuore”

Souffle de la Nature à l’école

C’est une matinée insolite pour l’école supérieure Eugenio Bona de Biella: les étudiants sont en vêtements doux avec les tapis de sol qui pointent des petit sacs à dos… Je rencontre le professeur Enzo Mario Napolitano qui est de retour avec des élèves suite à la Salutation au Soleil: une salutation solennelle et lumineuse come la villa de Boffo construite au dix-neuvième siècle et située à deux pas de l’institut. Il y avait la première leçon de la série #Bona_Zen. Continua a leggere “Souffle de la Nature à l’école”