Possiamo farcela (se ci degniamo di leggere)

Lo sanno pure i muri come strappiamo qualche secondo in più di attenzione al dito indice, quello che non vede l’ora di scorrere sullo schermo, di passare all’argomento successivo senza permetterci di completare la lettura. Sono le faccende di cuore più o meno strampalate, di cronaca più o meno nera e di una certa politica, più più che meno, meschina. Ma a farlo notare non serve. Allora sfidiamolo (il dito), perché c’è una questione che ha davvero bisogno di noi. Continua a leggere “Possiamo farcela (se ci degniamo di leggere)”

Francesca e il suo anno di volontariato ad Atene

Quando ascoltare non è subire, non è prendere per buono qualcosa di preconfezionato. Non è neppure giudicare. È allora l’occasione per farsi una visione prossima alla verità delle cose. “È un’opportunità forte” che arriva senza filtri, non quelli della tivù, non quelli dei giornali. Continua a leggere “Francesca e il suo anno di volontariato ad Atene”

L’orto di carta

Se la coltivazione della terra è l’attività umana principe, la realizzazione di un orto inteso come percorso educativo ne rappresenta l’evoluzione. Se poi la pratica della semina, della coltura, insegna il rispetto per l’ambiente e tiene lontani da un eccesso di vita virtuale, il messaggio che si veicola raggiunge un alto livello di interesse. Continua a leggere “L’orto di carta”

Gli orti di Paolo Pejrone

Il viale alberato, l’ingresso di Villa La Malpenga reinterpretato area per espositori, accompagna, stuzzica l’occhio e il palato, con varietà di semi, piantine rare, fiori insoliti, zucche e patate colorate, castagne, peperoncini piccanti, vasetti di confetture e salsette. L’omonima manifestazione, “Gli orti de La Malpenga”, la mostra mercato per l’orto e il frutteto d’autunno e dintorni proposta l’ultimo fine settimana di settembre a Vigliano Biellese, offre un ampio calendario anche in termini di laboratori e incontri.  Alla voce “Conversazione nel verde” è prevista l”Intervista a Paolo Pejrone”. Continua a leggere “Gli orti di Paolo Pejrone”

La corsa da vincere insieme

I più atletici scattano come grilli. Da un’ora buona intraprendono corsette in tutte le direzioni. Indossano scaldamuscoli per polpacci e orologi all’ultimo grido. Gli sportivi della domenica invece fanno selfie, chiacchierano. Ridono. È la “Corsa della speranza” organizzata dall’omonimo comitato pro Fondazione Edo ed Elvo Tempia di Biella la quarta domenica di settembre per sostenere la ricerca contro il cancro. Continua a leggere “La corsa da vincere insieme”

“Na fërvaja dël mè amor” (Una briciola del mio amore)

La nebbia sale verso la montagna. Piove. Sembra autunno, ma l’atmosfera rimane calda, accogliente, nel piccolo Tempio valdese di Piedicavallo, ultimo paese dell’Alta Valle Cervo, vicino a Biella, in cui il primo fine settimana di settembre la funzione si svolge in piemontese. Un’occasione che sentiamo di comunione, di vicinanza fra le persone. Un momento di cultura. Di conoscenza. Continua a leggere ““Na fërvaja dël mè amor” (Una briciola del mio amore)”

Gli Alpini ricordano con il cuore

Non è il solito cerimoniale. Anche se lo spirito si coglie fin da subito con quei “Ciao, mica va?” e pacca sulla spalla. Il gruppo degli Alpini di Camandona celebra l’80esimo anno di fondazione seguendo il cuore. E la decisione piace. Continua a leggere “Gli Alpini ricordano con il cuore”

Souffle de la Nature à l’école

C’est une matinée insolite pour l’école supérieure Eugenio Bona de Biella: les étudiants sont en vêtements doux avec les tapis de sol qui pointent des petit sacs à dos… Je rencontre le professeur Enzo Mario Napolitano qui est de retour avec des élèves suite à la Salutation au Soleil: une salutation solennelle et lumineuse come la villa de Boffo construite au dix-neuvième siècle et située à deux pas de l’institut. Il y avait la première leçon de la série #Bona_Zen. Continua a leggere “Souffle de la Nature à l’école”

James Bond in Valle Cervo

È quando credi di aver ficcato il naso un po’ ovunque che ti rendi conto che non è cosi. Che non sarà mai così. Continua a leggere “James Bond in Valle Cervo”

Montagna e alpinismo protagonisti al San Giovanni d’Andorno

La palestra degli anni Trenta del santuario di San Giovanni d’Andorno, in Alta Valle Cervo, diventerà museo multimediale dedicato alla montagna e all’alpinismo. Lo spazio lungo 60 metri, largo 8,5 e alto 6, difficilmente è visibile (se non si sa), situato proprio sotto il piazzale principale. Continua a leggere “Montagna e alpinismo protagonisti al San Giovanni d’Andorno”

Ottant’anni di valori alpini

Il gruppo Alpini di Camandona festeggia l’80esimo anniversario di fondazione il 7 e l’8 luglio prossimi.

“Celebrare l’anniversario vuol dire mantenere vivi i valori e le tradizioni degli Alpini – commenta Massimo Machetto, impegnato nel ruolo di capogruppo da venticinque anni -. Certo, un tempo la situazione era diversa: negli anni Novanta eravamo ottantacinque soci, oggi siamo ventotto. Ciò nonostante rimaniamo un gruppo vivace che si muove sempre con spirito alpino. Nel corso dell’anno ci ritroviamo in sede, nella sala messa a disposizione in municipio, e partecipiamo alle iniziative proposte da altri gruppi”. Continua a leggere “Ottant’anni di valori alpini”

Consegnate cinque borse di studio in ricordo della professoressa Zumaglini

Come da consuetudine, anche quest’anno, l’Istituto Comprensivo di Valle Mosso-Pettinengo e, più precisamente, presso la scuola secondaria di primo grado di Pettinengo, si è svolta l’annuale consegna delle borse di studio in ricordo della professoressa Alessandra Giorgini Zumaglini. Continua a leggere “Consegnate cinque borse di studio in ricordo della professoressa Zumaglini”

Respiro della Natura a scuola (di Saulè Karpseitova)

È una mattina insolita per l’Istituto Eugenio Bona di Biella: i ragazzi sono in abbigliamento morbido con i tappetini che spuntano dagli zainetti… Continua a leggere “Respiro della Natura a scuola (di Saulè Karpseitova)”

“Athos, i Colori della Fede”, mostra fotografica al Santuario di San Giovanni d’Andorno

“Il Monte Athos è difficile da fotografare. Da più di mille anni rimane nascosto dietro una pittoresca semiologia, un folklore sentimentale, dietro interpretazioni mistiche e rivelazioni miracolose”. Con queste parole il fotografo greco Stratos Kalafatis, autore della mostra “Athos, i Colori della Fede. Un pellegrinaggio fotografico a Monte Athos”, descrive il luogo catturato dal suo obiettivo nel corso di venticinque viaggi, avvenuti fra il 2008 e il 2013. Continua a leggere ““Athos, i Colori della Fede”, mostra fotografica al Santuario di San Giovanni d’Andorno”

Serata informativa sul modello “Sente-Mente”

Venerdì 20 aprile alle ore 20.45 nell’area eventi “G. Pizzaguerra” di Villa Ranzoni a Cossato si terrà la presentazione del progetto culturale e di cura Sente-Mente®, modello di cura italiano, innovativo, che aiuta le persone affette dal morbo di Alzheimer e i loro famigliari ad affrontare la malattia. Continua a leggere “Serata informativa sul modello “Sente-Mente””