Concerto “Ricordando don Eugenio Acquadro”

La chiesa di Gesù Nostra Speranza ha ospitato sabato 3 marzo la 23ª edizione del concerto “Ricordando don Eugenio Acquadro”.

“L’evento è stato organizzato dal coro Amici del Canto di Cossato con il supporto dei cori ‘I Cantori’ di Camandona e ‘Valle Elvo’ di Pollone, che da alcuni anni collaborano grazie alla costanza e dedizione di Mauro Mino Julio, che oltre a dirigerli tutti e tre, con competenza e pazienza, è riuscito ad amalgamare le loro voci pur mantenendo le caratteristiche di ogni coro – scrive in una nota Lorella Bernardi -.

Per rendere interessante e piacevole la serata sono stati invitati:  il coro ‘Candeloincoro’ di Candelo, diretto da Stefania Vola, che ha proposto brani  sacri e della tradizione musicale europea ed italiana, senza trascurare la musica contemporanea, e il coro ‘Stella Traffiumese’ di Cannobio, in provincia di Verbania, diretto da Gabriele Gabbani che, con i suoi 40 anni di storia corale, ci ha offerto un’interessante esibizione.

Il coro Amici del Canto  è sempre onorato di poter ricordare una bella persona come  don Eugenio, un vero esempio di umiltà,  solidarietà e attenzione ai poveri e agli emarginati. Per questo motivo, durante la serata sono state raccolte offerte che verranno devolute all’OMG, Operazione Mato Grosso,  un movimento di volontariato educativo missionario, che svolge un’insieme di attività  volte a educare e a favorire i più bisognosi  e che nella parrocchia della Speranza ha trovato laboriosi collaboratori.

È molto gratificante per noi, e per i cori che hanno accettato il nostro invito, mettere la nostra più grande passione a disposizione di chi ha bisogno  aiutando i giovani  che lavorano ogni giorno con e per i poveri e gli emarginati”.