Operazione Mato Grosso: il successo della super raccolta viveri (di Federica Spera)

Oltre 27 quintali di generi alimentari donati e ben 1.600 euro in offerte. I numeri raccontano il successo della “super raccolta viveri”, promossa lo scorso fine settimana da Operazione Mato Grosso, con A.C.R. Oratorio e Gruppo post Cresima di Trivero.

Circa quaranta volontari, tra adulti e ragazzi, sono passati di casa in casa nei comuni di Trivero, Portula, Coggiola e Pray per raccogliere generi alimentari destinati alle popolazioni di Perù, Bolivia, Brasile ed Ecuador. Non solo; grazie alla generosità dei cittadini che hanno aderito a questa lodevole iniziativa, sono stati raccolti 1.600 euro, che serviranno a pagare i container per le spedizioni dei viveri.

Matteo e Marco, tra i volontari dell’Organizzazione triverese, spiegano: “Aiutare queste popolazioni in difficoltà è per noi una missione. Nel nostro piccolo, con iniziative di diversa natura, cerchiamo di sostenere chi vive nei Paesi dell’America Latina, in cui spesso anche solo potersi nutrire quotidianamente è un lusso. Per esempio, dedichiamo parte del nostro tempo libero allo svuotamento di garage e cantine, alla tinteggiatura, ad attività di giardinaggio per cittadini privati; l’intero ricavato viene devoluto proprio ad Operazione Mato Grosso, a sostegno dei progetti di costruzione di ospedali, scuole, acquedotti, case di accoglienza per bambini orfani”.

Chi non avesse potuto aderire alla “super raccolta viveri”, può comunque dare il proprio contributo recandosi il secondo weekend di ogni mese al mercatino “La Travà” di frazione Ponzone, in via Provinciale, allestito e gestito da Operazione Mato Grosso di Trivero. Al suo interno, oggettistica di varia natura, donata dalla gente comune, è acquistabile devolvendo un’offerta.

E’ sufficiente un piccolo gesto, che non toglie a chi già dispone di tutto, che nobilita l’animo di chi offre e può significare molto per chi ha poco più di nulla.

testo di Federica Spera
riproduzione riservata