Haiku di capodanno – Oasi Zegna (San Bernardo)

217

capodanno
tra cielo e terra
inizio d’armonia

ganjistsu wo
tenchi wagoo no
hajime kana

(Masaoka Shiki *, da ‘Haiku’, a cura di Elena Dal Pra, Oscar Mondadori, 2016)

San Bernardo, Oasi Zegna, Trivero (Biella).

Bastano pochi passi per raggiungere l’oratorio di San Bernardo nell’Oasi Zegna  e da lì assaporare l’armonia tra cielo e terra, lasciando lo sguardo tuffarsi tra i colori del cielo, le montagne intorno e i ricami dei rami degli alberi contro l’azzurro.

Dall’oratorio di San Bernardo lo sguardo può spaziare ben oltre il Biellese!

 

‘Da qui vediamo la nostra casa!’

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Chieisetta Alpina lungo la panoramica Zegna, ai piedi dell’altura su cui sorge il santuario di San Bernardo.

 

 

*Masaoka Shiki ( 1867-1902), fu un grande maestro di haiku che visse in un’epoca di grande apertura del Giappone verso l’occidente con conseguenti grandi cambiamenti culturali. Nel 1888 si ammalò di tubercolosi e assunse lo pseudonimo di Shiki, in riferimento ad un uccello che secondo antiche leggende cinesi canta fino a sputare sangue. Nonostante la sua malattia, condusse una vita molto attiva fino alla morte a 35 anni.
I suoi versi, nati da sofferenza e stoicismo, rivelano un grande attaccamento alla vita.

( Fonte:  ‘Haiku –  Il fiore della poesia giapponese da Bashoo all’800’,  a cura di Elena Dal Pra, Oscar Mondadori)