“Aspettando la notte di Natale”

Sono in corso i preparativi per il falò che verrà acceso la sera della vigilia di Natale a Valle Mosso.

“È una bella occasione per attendere insieme la magia del Natale – scrive in una nota il sindaco Cristina Sasso -. Nonostante la difficoltà della nostra gente ad uscire di casa con il freddo, l’evento del falò riesce sempre a coinvolgere le famiglie, non solo di Valle Mosso”.

La sera del 24, domenica, dalle ore 23, in piazza Martiri della Libertà ci saranno anche i ragazzi dell’Associazione Giovanile con la “Pesca della Fortuna”. Verranno liberate le lanterne magiche dopo aver espresso un desiderio e un buon proposito per il nuovo anno. Durante la serata verranno offerti dolci natalizi, cioccolata calda e vin brulè.

“Invitiamo la popolazione a partecipare per scambiarci un sorriso e gli auguri di buone feste. È bello vivere le vecchie tradizioni con il giusto spirito natalizio. Con l’occasione, vi ricordiamo lo spettacolo dell’Epifania che si terrà venerdì 5 gennaio 2018 alle ore 21 nella sala E. Biagi. Ringraziamo il Gruppo Auser Volontariato Vallestrona che ci aiuterà nell’organizzazione”.

L’iniziativa del falò, che raggiunge la 41° edizione, è organizzata dal Comune, in collaborazione con l’Associazione giovanile “W.V.M. – W Valle Mosso”, la squadra A.I.B. di Valle Mosso e il gruppo Alpini.

Sempre “aspettando la notte di Natale”, domenica 3 dicembre si è svolta la quarta edizione della manifestazione “Il Paese di Babbo Natale”, che coinvolge i bambini delle scuole, le famiglie, la comunità Valmossese e gli hobbisti, sempre organizzata dall’Associazione W.V.M. – W Valle Mosso.

“È stato bello vedere cantare insieme i bambini delle scuole di Crocemosso e di Valle Mosso, un’unione che speriamo porti molti frutti. Inoltre la prima edizione della corsa dei Babbi Natale è stata un successo. Ringraziamo chi ci ha dato fiducia e ha scelto di parteciparvi. Vedere molta gente in piazza e per strada non può che far bene al nostro paese”.

Anna Arietti

riproduzione riservata